Onore alle missionarie

martiri 2Nel giorno in cui in tutto il mondo si celebra la giornata della donna, si accentua la commozione per l’o r re n d a strage compiuta ad Aden, nello Yemen, lo scorso 4 marzo, quando quattro missionarie della Carità sono state assassinate durante l’assalto a un centro per anziani e disabili. Suor Cyrene, la provinciale per l’Italia della congregazione fondata da madre Teresa di Calcutta, conosceva personalmente una delle vittime. La religiosa spiega all’Osservatore Romano il senso della missione ereditata da madre Teresa di Calcutta e la tenacia con cui in ogni angolo del pianeta le missionarie dal sari bianco cercano di restarvi fedeli anche di fronte alle difficoltà, alla paura, anche quando tutto consiglierebbe di fuggire. «Noi non lasciamo i poveri. È impensabile. La madre ci ha insegnato questo. Se siamo da sole e non abbiamo persone da accudire certo, di fronte al pericolo, ci spostiamo, andiamo da un’altra parte. Ma se abbiamo i poveri, i malati, i paralitici, come si fa? La madre ha sempre fatto così: la ricordo ancora a Beirut con i bambini sotto i bombardamenti. Così abbiamo fatto anni fa in Liberia. martiri suore 2Così facciamo in Siria. E così facciamo ancora in Yemen dove, non dimentichiamolo, abbiamo altre case». Alle suore uccise in Yemen dedicano la tradizionale giornata dell’8 marzo l’Unione mondiale delle organizzazioni femminili cattoliche e l’australiana Catholic Mission, che ha rivolto un appello a tutti i sostenitori invitandoli a ricordare il grande contributo delle donne all’interno della Chiesa.

© Osservatore Romano - 9 marzo 2016


Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.

Build and Design
by Paul Freeman sDg

partner di
Novae Terrae
www.novaeterrae.eu